Arredare la casa con le piante

Ogni ambiente domestico ha i suoi angoli da valorizzare. Le piante ed i fiori hanno un effetto benefico sull'umore oltre che essere molto utili a rendere l’ambiente salubre. Grazie al processo di fotosintesi clorofilliana, infatti, rilasciano ossigeno utilizzando anidride carbonica.

Il Feng Shui è un’antichissima arte cinese che letteralmente vuol dire “vento e acqua” e che, applicata all'arredamento e all'architettura, insegna a raggiungere l’armonia tra la natura e l’ambiente in cui si vive.
Secondo questa filosofia, le piante da sistemare in casa non devono avere spine, non devono essere trascurate o avere una chioma disordinata e trasandata. Le foglie e i fiori appassiti vanno eliminati subito perché trattengono energia negativa.


Ingresso: l’ingresso di ogni abitazione è il primo luogo che si visita entrando in casa, se le dimensioni lo consentono è un luogo ottimale dove disporre le piante. Secondo il Feng Shui, l’ingresso è il luogo della casa dove si concentra la maggior energia, e sono perfette le piante che danno senso di ordine e bellezza.

Soggiorno: il soggiorno di una abitazione è il posto dove si passa la maggior parte della giornata, dove si accolgono gli ospiti e ci si rilassa. Se si vuole valorizzare un angolo o un mobile, si può scegliere una pianta che fiorisca in modo da aggiungere un tocco di colore e di originalità.

Bagno: nel bagno le piante uniscono l’utile al dilettevole. Il terriccio dei vasi, infatti, aiuta ad assorbire i cattivi odori. In questo spazio si può scegliere di mettere le piante su mensoline apposite, che creino un effetto di movimento.

Cucina: in cucina possiamo invece prediligere, oltre alle piante decorative, anche le erbe aromatiche.