L'eleganza delle Orchidee Cymbidium

Sono alcune tra le Orchidee più belle che la natura ci offre, con fiori dalle delicate tinte e con leggere sfumature che li rendono particolarmente eleganti.

Il nome Cymbidium deriva dal greco kimbe ("barca") e descrive proprio la particolare forma del labello a forma di barca.

L'immagine può contenere: pianta e fiore

Temperatura

Queste Orchidee non necessitano di temperature molto elevate: crescono bene con temperature tra i 15 e i 18°C.

Resistono bene al freddo, ma anche alle alte temperature, purché venga assicurato alla pianta un livello maggiore di umidità e una buona circolazione dell’aria quando coltivate in ambienti chiusi.

Solo durante la fioritura i Cymbidium dovranno essere collocati in ambienti freschi (10°C) o all'esterno.

Luce

Il sole è amico del Cymbidium. L’esposizione perfetta è in piena luce, ma si consiglia di far abituare gradatamente la pianta all'effetto dei raggi del sole, al fine di evitare una pericolosa bruciatura. Molte specie si sviluppano bene anche in posizioni di mezz'ombra.

Per i Cymbidium si può parlare di eliotropismo, cioè la tendenza della pianta a orientarsi verso la luce del sole. Quando il vaso viene spostato è sempre opportuno rispettare la naturale posizione della pianta nei confronti della luce del sole. Luce che mai deve mancare nelle stagioni più fredde dell’anno.

Innaffiature

I Cymbidium crescono bene in condizioni di umidità costante, quindi il terriccio non si deve mai asciugare completamente.

Le annaffiature devono essere costanti, ma mai abbondanti. Si consiglia, proprio per assicurare alla pianta un ottimale livello di umidità, di procedere ad una quotidiana nebulizzazione, soprattutto durante il periodo estivo.

Il modo migliore per irrigare una Orchidea, e quindi anche un Cymbidium, è di riempire una bacinella o un secchio con acqua, possibilmente lasciata decantare per una notte in modo da far depositare il cloro sul fondo. Quindi immergiamo il vaso con la pianta per circa metà della sua altezza, lasciandolo in questa posizione per circa 15-20 minuti e facendo attenzione a non rovesciare il terriccio. Alla fine lasciate scolare molto bene l’acqua in eccesso prima di riporre il vaso nel cachepot. Questa operazione va fatta tutte le settimane. In aggiunta è importate prevedere delle vaporizzazioni di acqua sulle foglie, per mantenere il giusto livello di umidità ambientale. Questa attenzione va riservata anche in inverno, quando il riscaldamento rende l’aria più secca. Vaporizzate l’acqua solo sulle foglie, poiché i fiori potrebbero rovinarsi.

 

Contatta i nostri operatori per scoprire le disponibilità e ordini

0773 593198 - Mobile: 328 1353275